• Gian Nicola Beraldo

Album fotolibro: prodotto o servizio?


Album fotolibro, fotografo matrimonio Novara, Studio Icona Wedding
L'album fotolibro e i servizi correlati: oltre l'apparenza fisica


Oramai, nell'epoca digitale, grazie anche alla larga diffusione di cellulari in grado di scattare ottime immagini, le foto hanno trasfigurato la loro apparenza di fronte ai nostri occhi grazie alla dimensione "numerica" propria di tutti i file digitali. In conseguenza a ciò le immagini sembrano vivere esclusivamente nel dominio digitale, e solo in rari casi prendono corpo per mezzo della stampa.

I dati parlano chiaro: quante foto abbiamo scattato negli ultimi 12 mesi e quante ne abbiamo stampate?

Il confronto è impietoso e pende senz’ombra di dubbio dalla parte delle foto che non hanno mai visto la “carta”. In genere però chi si rivolge al fotografo, che sia un fotografo di matrimonio, o un fotografo generico, ha in mente anche la carta fotografica. In base alla nostra esperienza come fotografi di matrimonio a Novara, sappiamo che possiamo considerare la stampa delle foto come un macro gruppo composto a sua volta da sottogruppi specifici.


Prendendo in considerazione le stampe singole di piccolo formato (partendo dal classico 10 × 15), ad esempio, possiamo arrivare alle stampe di formato superiore con ingrandimenti che possono superare anche il metro di lunghezza. In linea di massima possiamo dire che queste sono le dimensioni standard per i clienti "privati" mentre nell'ambito professionale, specialmente per quanto riguarda la cartellonistica pubblicitaria, le misure possono decuplicarsi.

Tornando alle nostre stampe “normali”, sappiamo che possiamo organizzarle ed archiviarle all'interno degli album fotografici.

Un tempo non molto lontano esistevano solo ed esclusivamente gli album che consentivano di "incollare" al loro interno i nostri ricordi preferiti, obbligandoci talvolta però a prendere le forbici per rifilare a mano le foto da inserire all'interno.

Da circa una quindicina d'anni a questa parte sappiamo che esistono i fotolibri, ovvero album fotografici le cui pagine sono veri e propri fogli di carta fotografica sopra i quali vengono stampate le foto stesse.

Con l’avvento dei fotolibri quindi non è stato più necessario incollare e ritagliare le singole foto perché la sistemazione di queste avviene a priori tramite un processo definito "impaginazione" che si realizza utilizzando il computer.

Per realizzare un album fotolibro quindi, il flusso base di lavoro comincia con lo scattare le fotografie, trasferirle su computer, impaginarle, stampare l'impaginato e infine rilegarlo nel fotolibro. Questo stesso processo, per essere più chiari, è il medesimo che si applica ai giornali, alle riviste, ai libri.

Non lasciamoci però ingannare: benché apparentemente la realizzazione di un fotolibro sembri essere un processo semplice, lineare e di immediata realizzazione, in realtà le cose sono un po' più complesse perché esiste tutta una serie di lavorazioni e procedimenti intermedi necessaria per la realizzazione del fotolibro.


Chi si rivolge a noi dello Studio Icona Wedding, talvolta, è portato a credere che il prezzo preventivato per il fotolibro sia il costo fisico del fotolibro stesso più il ricarico per rientrare della spesa sostenuta.

Nella realtà dei fatti invece il costo del fotolibro stesso è solo una delle componenti che determinano il prezzo finale.

Per non dilungarci troppo in arzigogolate e specifiche spiegazioni tecniche, possiamo tenere a mente i presupposti che presiedono alla stragrande maggioranza delle lavorazioni, siano esse specifiche per il fotografo di matrimonio, siano esse riguardanti i vari campi delle arti e dei mestieri.


Al riguardo sono solito dire che “per fare le cose" occorrono:


1) Tempo

2) Concentrazione

3) Capacità

4) Strumentazione

5) Materie prime


Inoltre, se vogliamo che vengano fatte bene e pure fatte velocemente occorrono anche:


6) Esperienza

7) Senso estetico.



La realizzazione del fotolibro vuole il soddisfacimento di questi sette requisiti elencati poco sopra.


Vediamo bene quindi che il fotolibro “fisico” è individuato da un unico punto, il quinto, ovvero le generiche "materie prime". Non solo, questo punto specifico riduce ulteriormente il suo valore in quanto fra le materie prime inseriamo anche le fotografie stesse, senza le quali sarebbe impossibile realizzare il fotolibro.


Proporre un album fotolibro significa proporre un servizio composto da diverse parti collegate fra loro e indispensabili per la realizzazione del prodotto finale.

Volendo scendere ancora un po' di più nel dettaglio ed elencare ciò che è necessario per fornire un buon risultato, possiamo dire che, una volta scattate le fotografie, occorre un computer per archiviarle in maniera sicura, diversi software per elaborare le singole fotografie, uno o più software per impaginare il fotolibro, il sito Internet su cui caricare l'insieme delle fotografie da mostrare al cliente fra le quali scegliere le foto da impaginare più l'impaginato realizzato con la selezione proposta dal fotografo.

Per la parte “online” bisogna poi organizzare le pagine del sito contenenti foto e impaginato con testi coerenti con le fotografie mostrate ed infine comunicare l'indirizzo di queste pagine tramite link funzionanti sia su desktop sia su dispositivi mobili. A seconda del tipo di fotolibro poi, possiamo aggiungere anche il progetto grafico sia della copertina sia della confezione contenente il fotolibro stesso. Nell’auspicabile caso in cui la scelta e il posizionamento delle foto all'interno dell'impaginato coincida con il gusto del committente, si potrà infine mandare in stampa le pagine del fotolibro da rilegare all'interno della copertina scelta e racchiudere il tutto all'interno della confezione. Se per qualche motivo invece fossero richieste altre modifiche (inerenti la scelta e il posizionamento delle foto, e/o il progetto grafico di copertina e custodia) allora bisognerebbe effettuare i cambiamenti, caricare sul sito il risultato raggiunto, proporlo nuovamente al committente ed eventualmente ripetere questo procedimento sulla base degli accordi presi in precedenza o fintantoché non venga raggiunto il risultato ottimale per il cliente. In realtà le cose sono ancora un po' più complicate ma non è il caso di scendere oltre nei dettagli, possiamo fermarci qui.


Appare evidente quindi come il prezzo e il valore del servizio non siano determinati dal costo fisico del materiale, ma siano invece la risultante dell'insieme di servizi accessori indispensabili per ottenere un prodotto che negli anni manterrà inalterato il senso di soddisfazione che si rinnoverà spontaneo tutte le volte che sarà sfogliato l'album fotolibro.
7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti