• Gian Nicola Beraldo

Qualche consiglio per rendere ancora più produttivo il tuo fotografo di matrimonio

Duomo di Novara fotografo matrimonio
La facciata del duomo di Novara sembra ricordare con austerità l'obbligo del tesserino della Curia per ogni fotografo professionista


La data del matrimonio si avvicina e tutto sembra essere pronto per il grande giorno: vestiti, fedi, ristorante, fiorista makeup e fotografo.


Fra tutti questi è bene ricordarlo, solo il fotografo ti seguirà dall’inizio della giornata fino alla fine.

Conviene quindi che ci sia la giusta attenzione sia alla sua scelta sia al suo coordinamento durante la giornata.

Per garantirti di avere ottime foto è opportuno chiedere una piccola supervisione in anticipo al fotografo di matrimonio, per sapere cosa sia meglio fare o cosa sia meglio non fare. Ci sono piccoli accorgimenti che potrebbero favorire il risultato finale.

Coordinarsi bene, ascoltare e comunicare con il fotografo di matrimonio, vuol dire semplicemente che le foto saranno più belle: vuol dire che


non stai aiutando il fotografo, ma ti stai garantendo l’opportunità di avere magnifici ricordi della tua giornata, per te e per i tuoi cari.

Un unico interlocutore

Innanzitutto è bene appoggiarsi a un solo fotografo sia per le foto sia per il video. Solo così ci sarà la certezza che l’operato dei due professionisti, sarà fatto secondo regole e tecniche condivise, atte alla gestione fluida e inosservata della ripresa foto e video.


Il tesserino della Curia

Chiedi sempre al tuo fotografo che abbia il “tesserino della Curia”. Ogni fotografo professionista a Novara è tenuto a seguire un impegnativo e costoso corso di formazione per ottenere il tesserino della Curia di Milano per avere il diritto di lavorare durante la cerimonia in chiesa.

Ma non è solo una questione di diritto, è bene che il fotografo conosca le regole della “casa” in cui sta entrando per lavorare. La chiesa è proprietà della Curia, e il sacerdote se vuole ha il potere morale e legale di impedire al fotografo di lavorare.